Per chi non lo sapesse ancora vi spiego cosa è “Regioniamo Sicilia! La Non Festa dei dipendenti della R.S.”, del 21.02.2016, domenica

21 Febbraio 2016 in Eventi, Prima Pagina

Regioniamo Sicilia Banner

Per chi non lo sapesse ancora vi spiego cosa è “Regioniamo Sicilia! La Non Festa dei dipendenti della R.S.”

di Paolo Luparello

— — —

Care amiche, cari amici,

dopo poco più di 24 ore il gruppo di Facebook ha raggiunto i 485 membri, che sono ancora lontani dagli oltre mille che risultano invitati all’omonimo evento creato sempre su Facebook e sicuramente lontanissimi dai circa 30 mila che è il numero dei dipendenti ed ex dipendenti della Regione Siciliana.

Spero però che chi aderisce a questo gruppo lo faccia, o vi rimanga, in maniera convinta e non soltanto perchè è stato inserito e non si preoccupa di cancellarsi.

Detto questo, provo a spiegarvi come nasce questa idea della “Non Festa”, del perchè ne potreste diventare i protagonisti e perchè dovremmo pure metterci dei soldi per pagare tutte le spese che si dovranno affrontare per la sua realizzazione.

La “Non Festa”, e vi spiegherò anche il “Non”, nasce per l’approssimarsi del 70 esimo anniversario dello Statuto della Regione che ricorre il 15 maggio e che passa anche per la Festa della Regione … festa alla quale (a parte il non essere considerato festivo per i dipendenti) nei miei 23 anni di Amministrazione nessuno mi ha mai invitato o inviato un messaggio di augurio … da parte naturalmente dei vertici della Regione.

logo festa

Quest’anno, insieme a un primo gruppo di amici, abbiamo quindi deciso di festeggiare la ricorrenza con una manifestazione che sarà “non istituzionale” e per la quale non ricorreremo (anche se ce ne fosse stata la possibilità) a finanziamenti pubblici, meno che meno della Regione Siciliana.

Questo vuol dire che sarà una “Festa” vera e propria, che non nasce contro qualcuno, che non ha etichette politiche o sindacali, e nel corso della quale realizzeremo oltre 100 eventi che si svilupperanno nel corso di una tre giorni indimenticabile dal 6 all’8 maggio 2016, dal venerdì pomeriggio alla domenica sera, presso i Cantieri culturali della Zisa messaci a disposizione dal Comune di Palermo.

Oltre 100 eventi che avranno come protagonisti i dipendenti e gli ex dipendenti della Regione Siciliana, ma anche i figli e finanche i nipoti.

Protagonisti di che?

Ognuno potrà essere protagonista di un evento singolo (della durata di 60-90 minuti) o di un evento collettivo (che vedrà l’impegno di più protagonisti), portando alla “Non Festa” un proprio talento o una propria passione o un proprio impegno sociale.

I protagonisti saranno i colleghi della porta accanto o gli ex colleghi che avete perso di vista.

Scrittori, poeti, pittori, musicisti, sportivi, collezionisti, impegnati nel volontariato … e tanto altro ancora.

Abbiamo un calendario che sta diventando sempre più fitto mano a mano che pervengono le adesioni dei tanti protagonisti … per citarne soltanto alcuni, Aldo Penna, Nino Cangemi, Luigi Colajanni, Antonio Noto tra gli scrittori … Marisa Battaglia, Giovanni Cucchiara tra i pittori … Guido Pitti, Fabio Nicosia, Walter Catania, Nicola Celicola, Ludovico Benfante tra i musicisti … e tanti tanti altri ancora che in questi giorni ci stanno contattando per darci la loro adesione.

Vi assicuro che noi del comitato organizzatore “informale” stiamo vivendo delle giornate intense, intense per numero di contatti e per idee che ci vengono proposte e che potranno trovare spazio nei giorni della “Non Festa”.

Quando il programma della manifestazione comincerà a essere strutturato vi renderete conto della ricchezza di eventi che la comporranno.

I protagonisti della “Non Festa” non saranno soltanto coloro che animeranno gli eventi, saranno anche e soprattutto i partecipanti da spettatori alla “Non Festa” che speriamo di fare emozionare, anche commuovere, ma anche ridere, ma anche riflettere, e anche di fare incuriosire e anche di interagire con i protagonisti … ponendo domande e facendosi coinvolgere negli eventi … ognuno secondo lo spirito del momento!

Tutti gli eventi si svilupperanno secondo degli ideali fili conduttori … che provvisoriamente abbiamo così intestato:

Note, teatro, cinema, ballo e dintorni (Performance degli amici musicisti, teatranti e ballerini e proiezioni di cinema d’essai)

Quello che non tutti vedono (Incontri ed esposizioni di pittura, scultura, fotografia e altre arti figurative)

Quelli che scrivono (Incontri con scrittori, saggisti, poeti e quanti altri usano la parola scritta per emozionarsi ed emozionare e non solo)

Quelli che si impegnano nel sociale (Incontri e testimonianze di esperienze di volontariato)

Quelli che sudano (Incontri e testonianze con sportivi)

Collezioni e collezionisti (Incontri ed esposizioni autogestite con i collezionisti del giorno)

Educazione alla degustazione (incontri di educazione alimentare alla scoperta delle qualità del vino, dell’olio, del formaggio e di altro ancora)

Alla prova dei fornelli (Dalla ricetta alla prova di assaggio secondo il gusto del gourmet di turno)

Ma ci sarà anche spazio per i colleghi che ci vogliono venire a parlare di attività che realizzano nei propri uffici e delle quali non si parla molto e che molti non conoscono … in questo caso il filo conduttore sarà … Quello che forse non si sa della Regione.

Ci sarà anche spazio per avanzare proposte, per sentire la voce di chi non sempre viene ascoltato e che vuole dire la sua su come dovrebbero andare le cose … in questo caso il filo conduttore sarà … La Regione che vorrei.

 

Alla “Non Festa” ci sarà molto da ascoltare, ci sarà da parlare, si potranno vedere tante cose che troverete negli stand che verranno allestiti nel villaggio che sarà composto dal cinema De Seta, dalle botteghe artigiane e dagli spazi aperti che ci sono stati concessi ai Cantieri cuturali della Zisa.

Le idee ci sono.

I protagonisti ci sono e tanti altri si vanno aggiungendo.

Un luogo dove realizzare la “Non Festa” lo abbiamo.

Dobbiamo adesso trovare i soldi che ci permetteranno di coprire tutti i costi della “Non Festa”.

Tutti i protagonisti e gli organizzatori della “Non Festa”, ma anche i tanti volontari di cui avremo bisogno, operano e opereranno a titolo gratuito senza alcun onere a carico di ciò che riusciremo a raccogliere.

I soldi serviranno per l’allestimento degli spazi, per le luci e l’amplificazione, per i supporti multimediali, per la SIAE, per la sorveglianza, per le pulizie, per l’assicurazione, per i bagni chimici e per quant’altro ci verrà fornito da soggetti terzi e per i quali dovremo ricorrere al mercato.

Abbiamo già avviato la raccolta dei soldi per il finanziamento della “Non Festa” e stiamo utilizzando il conto corrente dell’Associazione senza scopo di lucro “Perchè no…qualcosa si muove”. Per chi non volesse ricorrere al bonifico bancario potrà anche rivolgersi ai fiduciari che stiamo provando ad attivare presso ciascun assessorato e che rilasceranno dei tagliandi per la raccolta delle donazioni con il timbro dell’Associazione.

 

Al momento, quindi,:

1. si possono fare delle donazioni tramite bonifico bancario,c he preferiamo, all’Associazione “Perchè no … qualcosa si muove” di Palermo, conto corrente presso Unicredit Agenzia 22115 Palermo Terrasanta

Coordinate bancarie IBAN IT10O0200804615000102631086

 

2. dal 22 febbraio 2016, sarà possibile effettuare delle donazioni rivolgendosi anche a Totò Aiello presso la Scodaf Filippo Basile società cooperativa con sede in Via Aleardo Aleardi 18 – 90145 Palermo (alle spalle dell’ex Motel Agip). La Scodaf è la più grande cooperativa di mutua sovvenzione tra i dipendenti della Regione Siciliana e Totò Aiello è anche il vice presidente dell’Associazione “Perchè no…qualcosa si muove” oltre che essere presidente della Scodaf.

 

3. Chi lo volesse si potrà rivolgere anche a Paolo Luparello, me medesimo.

 

Un grazie a tutti da Paolo Luparello e dal comitato organizzatore!

 

P.S. Nella causale scrivete “Donazione volontaria per la Non Festa”

 

Il prossimo incontro del comitato organizzatore si terrà presso la sede della Scodaf il 29 febbario 2016, lunedì, a partire dalle ore 21,00 per un “pizza party di lavoro” … dove tra un pezzo di pizza e un bicchiere di qualcosa proveremo a dare sostanza a tutti gli eventi della “Non Festa” … la partecipazione è libera!

Perchè “Non Festa”?

Perchè è vero che i dipendenti della Regione non hanno nulla da festeggiare, a parte la Festa dell’Autonomia siciliana, e che si corre il rischio di venire coperti da critiche facilmente immaginabili, ma è pur vero che non possiamo stare lì a sperare, giorno dopo giorno, che qualcuno non ci scarichi addosso le colpe di tutto ciò che non va e che non sono nostre … i dipendenti della Regione Siciliana sono persone come tutte le altre, con famiglie, affetti e tanti talenti … se la Regione Siciliana non funziona … cercate altrove!

La “Non Festa” sarà aperta a tutti e non si pagherà alcun biglietto … vogliamo che in tanti vengano e che conoscano chi sono i “regionali”!

Regioniamo Sicilia Banner