da fedro

Le riflessioni del viandante, del 12.03.2016, sabato

Mar 12, 2016 in Aneddoto, Prima Pagina da fedro

Le riflessioni del viandante, del 12.03.2016, sabatoAcchianata con Mario e Ina

E anche questo sabato è arrivato. La sveglia segna le 4,30. Un po’ presto per alzarsi … anche se l’acchianata attende. Da fuori giunge il suono di una pioggia fitta e insistente. Meglio che si scarichi adesso e che magari più tardi attenui la sua intensità, magari smette. Non è certo la pioggia che può fermare il viandante. Alle 6 è finalmente l’ora di alzarsi. La pioggia sembra essere cessata, ma il cielo è una coltre di nubi … pioverà ancora. Solita colazione, piccole abluzioni, aggiornamenti su Facebook … è giunta l’ora di scendere. Pioviggina. Oggi alle falde dovrebbero esserci altri due pellegrini. Verranno con questo tempo? Lo saprò più tardi. Il tratto che mi porta alle falde non riserva particolari novità, solita netturbe invade strade e marciapiedi. La pioggerellina cade leggera e gentile. Alla pompa di benzina di via Imperatore Federico una sorpresa. Un signora sta facendo benzina e mentre il benzinaio la sta servendo, lei sembra manovrare con l’immancabile smartphone. Non vedo lo smartphone, lo intuisco. Quando però le giungo vicino e vedo cosa ha effettivamente in mano sono colto da stupore! Non sta messaggiando o aggiornando qualche social … sta semplicemente cercando nel portafoglio le banconote da dare al benzinaio. Un gesto assolutamente anonimo riesce a stupire perchè da chi sta al volante, e non solo, oramai ti aspetti che si dedichi soltanto ed esclusivamente all’utilizzo dello smartphone … i più bravi riescono a parlare … a messaggiare e anche a fumare … ma quante mani ed emisferi cerebrali hanno?

Leggi il resto di questa voce →

da fedro

Aneddoto del giorno, del 27.04.2014, domenica

Apr 27, 2014 in Aneddoto da fedro

 

CICERONE

In una causa, Metello Nepote si scagliò con una certa acrimonia contro Cicerone rimproverandogli di essere un plebeo. Di tanto in tanto gli rivolgeva la domanda: Chi è tuo padre? Cicerone per un po’ lo lasciò parlare, poi gli rispose: A te non posso chiedere la stessa cosa, o Metello, perché tua madre ha reso questa domanda estremamente delicata.

Versioni_tradotte_di_Cicerone

 

 

da fedro

Aneddoto del giorno, del 21.04.2014, lunedì

Apr 21, 2014 in Aneddoto da fedro

 

Quando nel 1933  Sigmund Freud fu informato del fatto che in Germania i suoi libri erano stati bruciati pubblicamente, esclamò: “E poi c’è chi nega il progresso! Oggi si accontentano di bruciare i miei libri, nel Medioevo avrebbero bruciato anche me”.

rogolibri

Fonte: http://www.aforismario.it/aneddoti.htm

da fedro

Aneddoto del giorno, del 13.04.2014, domenica

Apr 13, 2014 in Aneddoto da fedro

 

DANTE

Si racconta che Dante avesse una memoria eccezionale. Un giorno fu fermato per strada da uno sconosciuto, il quale gli chiese: Qual è l’alimento più buono del mondo?
L’ovo, rispose Dante.
L’anno successivo lo stesso uomo incontrò nuovamente Dante nella stessa strada e gli chiese: Con che cosa?
Col sale, rispose subito Dante.

dante

Fonte: https://www.facebook.com/curiositae.dellantichita

da fedro

Aneddoto del giorno, del 10.04.2014, giovedì

Apr 10, 2014 in Aneddoto da fedro

 

MAMMA … LI TURCHI
Nell’estate del 1799 approda nel porto di Palermo, la flotta turca. Il barone Miccichè, affascinato dalla bellezza delle navi dell’Ammiraglio, volle invitare per il pranzo nel suo palazzo Comitini, ossia il suo palazzo di città, sito in via Maqueda, l’Ammiraglio turco con gli alti ufficiali. Dopo i convenevoli di rito e le presentazioni di tutta la famiglia, gli ospiti e invitati, passarono nel grande salone per il banchetto. Mentre i commensali, mangiavano e bevevano di gusto, nel salone arrivo l’eco di grida di aiuto, provenienti, dagli appartamenti interni del palazzo. Dopo pochi secondi di sbigottimento, quasi tutti i commensali si levarono dalla tavola, per accorrere verso la camera, da dove provenivano le grida. Giunti, nella stanza, che Leggi il resto di questa voce →

da fedro

Aneddoto del giorno, del 06.04.2014, domenica

Apr 6, 2014 in Aneddoto da fedro

 

Gandolin disegnava abbastanza bene.

Un giorno un amico lo trovò dinanzi a una tela bianca.

“Ti piace il mio quadro?” gli chiese.

L’amico guardò ma, non vedendo nulla, disse: “Che cosa rappresenta?”

“Il passaggio del Mar Rosso”

“Ma il mare dov’è?”

“Il mare? Si è ritirato”

“E gli Ebrei?”

“Gli ebrei sono già passati”

“E il Faraone e gli egizi?”

“Non sono ancora arrivati”

{Gandolin (Luigi Arnaldo Vassallo) [1852-1906] Giornalista}

gandolin

Fonte: https://www.facebook.com/pages/Aneddoti

da fedro

Aneddoto del giorno, del 02.04.2014, mercoledì

Apr 3, 2014 in Aneddoto da fedro

 

“Mi consolo pensando che al mondo esiste una donna a me ignota che ho reso, senza che lei lo sappia, felice: la donna che non ho sposato.

“{Herbert Spencer (1820-1903) filosofo inglese}

Spencer

 

Fonte: https://www.facebook.com/pages/Aneddoti

 

da fedro

Aneddoto del giorno, del 30.03.2014, domenica

Mar 31, 2014 in Aneddoto da fedro

 

Durante una lezione di scienze, una bambina sta contestando apertamente la sua insegnante, che sostiene l’impossibilità per una balena di ingoiare un essere umano.
Maestra: “Anche se le balene sono mammiferi molto grandi, non hanno una gola sufficientemente ampia per farci passare un uomo…”
Bambina: “Ma Jonah è stato inghiottito da una balena !!!”
Maestra: “Ti ripeto che è impossibile.”
Bambina: “E va bene, allora quando morirò e andrò in paradiso lo chiederò direttamente a Jonah !!!”
Maestra: “E se Jonah fosse andato all’inferno?”
Bambina: “Allora glielo chiede lei!”

Balena

Fonte: http://www.giomas2000.it/Aneddoti

da fedro

Aneddoto del giorno, del 26.03.2014, mercoledì

Mar 27, 2014 in Aneddoto da fedro

 

Il 30 giugno 1860 si verifica il primo scontro pubblico tra i sostenitori della teoria evoluzionistica di Charles Darwin, rappresentati dal naturalista inglese Thomas Huxley (autodefinitosi il “mastino di Darwin”) e i credenti all’immutabilità creazionistica, rappresentati, invece, dal vescovo di Oxford Samuel Wilberforce (detto “Soapy Sam”, Sam il viscido). In occasione del meeting annuale dell’ Associazione britannica per l’avanzamento della scienza, Wilberforce afferma provocatoriamente: “Vorrei chiedere a Mr. Huxley se è per parte di suo nonno o per parte di sua nonna che discende da una scimmia”. La risposta di Huxley non si fa attendere: “Se mi si chiede se preferirei avere una miserabile scimmia come nonno, oppure un uomo altamente dotato dalla natura, che possiede molte facoltà e grande influenza, e che tuttavia utilizza queste facoltà e questa influenza al solo scopo di introdurre il ridicolo in una grave discussione scientifica, non esito ad affermare la mia preferenza per la scimmia”.

Fonte: http://www.aforismario.it/

Thomas_Henry_Huxley

da fedro

Aneddoto del giorno, del 24.03.2014, lunedì

Mar 24, 2014 in Aneddoto da fedro

Alexandre Dumas (padre) e Honoré de Balzac non erano in buoni rapporti. Un giorno si incontrarono per combinazione in casa di amici. Balzac, rivolgendosi a Dumas, disse ad alta voce: “Quando sarò rimbecillito scriverò anch’io per il teatro”. “Allora comincia subito”, rispose Dumas.

Fonte: http://www.aforismario.it/

Alexandre_Dumas_padre

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi