Notizie da “Perchè no…qualcosa si muove”, del 15.05.2016, domenica

maggio 15, 2016 in Newsletter, Prima Pagina

Il sito di “Perchè no…qualcosa si muove” http://www.perchenosicilia.org
Il sito di Regioniamo Sicilia http://www.perchenosicilia.org/lanonfesta
L’indirizzo a cui scrivere per contattarci associazione@perchenosicilia.org
Se volete contribuire al finanziamento delle attività di “Perchè no…qualcosa si muove” potete farlo con un bonifico bancario sul conto corrente dell’Associazione senza scopo di lucro “Perchè no…qualcosa si muove” presso Unicredit Agenzia 22115 Palermo Terrasanta Coordinate bancarie IBAN IT10O0200804615000102631086

Per cancellarsi dalla lista di distribuzione delle news cliccare il link che segue … Luparello Paolo 02http://www.perchenosicilia.org/cancellazione-newsletter/

Care amiche, cari amici,
quello che è successo in questi ultimi due mesi ha dell’incredibile.
Attorno a un’idea, quella di festeggiare a modo nostro la “Festa dell’autonomia” con “Regioniamo Sicilia!”, si è costituita una squadra di colleghi e colleghe che è riuscita a organizzare e far funzionare la manifestazione e il “villaggio” ai Cantieri culturali alla Zisa.
Alla fine non saranno stati proprio 100 gli eventi messi in cantiere, ma ci siamo andati molto vicini.
Non tutti gli eventi hanno purtroppo registrato una presenza di pubblico significativa, nonostante meritassero ben altra attenzione, ma anch’essi hanno fatto la loro parte arricchendo comunque la manifestazione di tutti i possibili gusti culturali e di intrattenimento.
Non posso naturalmente essere io a dire se la manifestazione è stato un successo o se ha risposto alle aspettative di chi ha seguito i nostri sforzi di questi mesi, posso però dirvi che io ne sono molto soddisfatto, così come i compagni di viaggio che hanno consentito di far prendere corpo alla manifestazione e farla funzionare nella tre giorni che ci son parsi volare.
Grazie per averci permesso di far vivere un sogno.
Ci avete sostenuto con il vostro incoraggiamento, con la vostra partecipazione da protagonisti, alcuni di voi anche con un contributo tangibile in denaro.
Ognuno di voi ci ha permesso di fare un regalo incredibile ai colleghi, ex colleghi e cittadini che hanno avuto la curiosità di venirci a trovare.
Molti di coloro che hanno donato non hanno potuto prendere parte, o assistere, nemmeno a un evento, e probabilmente lo sapevano anche da prima, … ma hanno voluto “esserci” … grazie a tutti voi.
Martedì 17 maggio quelli del “comitato” ci rivedremo per fare una riflessione su tutto quello che è successo e per comprendere se Regioniamo Sicilia! è un’esperienza da portare avanti come in molti ci hanno chiesto. Se così fosse … avremo tempo per parlarne!

Mi piacerebbe che mi facessi sapere, si proprio tu, cosa ne pensi!

Ancora grazie e a presto

Un abbraccio a tutti voi

Paolo Luparello ( associazione@perchenosicilia.org )

Vi segnalo di seguito gli ultimi post pubblicati sul blog di Perchè no…qualcosa si muove ( www.perchenosicilia.org )
— — — — — — — —
News istituzionali, del 13.05.2016, venerdì https://lnkd.in/efshSpV
— — — — — — — —
Personale cercasi, del 13.05.2016, venerdì https://lnkd.in/eGAiUmY
— — — — — — — —
Continuiamo l’esperienza di “Regioniamo Sicilia!”?, di Paolo Luparello, del 12.05.2016, giovedì https://lnkd.in/e5sJY8M
— — — — — — — —
La mia amarezza, di Paolo Luparello, del 11.05.2016, mercoledì https://lnkd.in/eYUhRRP
— — — — — — — —
News istituzionali, del 11.05.2016, mercoledì https://lnkd.in/eH42NdD
— — — — — — — —
Aspettando Radici del Sud 2016, del 10.05.2016, martedì https://lnkd.in/e8za-wi
— — — — — — — —
Grazie per ciò che avete donato a “Regioniamo Sicilia!” … siete stati immensi!, del 10.05.2016, martedì https://lnkd.in/eHGbeGE
— — — — — — — —
Sudore e sangue… niente di nuovo sotto il sole di Sicilia!, di Paolo Luparello, del 10.05.2016, martedì https://lnkd.in/ezU5cp9
— — — — — — — —
E’ finita … e abbiamo scritto una bella pagina per tutti noi!, di Paolo Luparello, del 08.05.2016, domenica https://lnkd.in/emmhuJg
— — — — — — — —
Buongiorno a tutti … anche a te!, del 08.05.2016, domenica https://lnkd.in/e9TGuaD
— — — — — — — —
La Non Festa decolla!, di Paolo Luparello, del 07.05.2016, sabato https://lnkd.in/esm3M6d
— — — — — — — —
E’ stata una vera festa!, di Paolo Luparello, del 06.05.2016, venerdì https://lnkd.in/etfk-m6
— — — — — — — —
Buongiorno a tutti … anche a te!, del 06.05.2016, venerdì https://lnkd.in/eNfD5yz
— — — — — — — —
Cronache di una “Non Festa” di Paolo Luparello, del 05.05.2016, giovedì https://lnkd.in/e7Gepke
— — — — — — — —
Buongiorno a tutti … anche a te!, del 05.05.2016, giovedì https://lnkd.in/ezhdTZA
— — — — — — — —
Cronache di una “Non Festa” di Paolo Luparello, del 04.05.2016, mercoledì https://lnkd.in/e3iTrAh
— — — — — — — —
Buongiorno a tutti … anche a te!, del 04.05.2016, mercoledì https://lnkd.in/eNhGGtk
— — — — — — — —
Cronache di una “Non Festa” di Paolo Luparello, del 03.05.2016, martedì https://lnkd.in/eYezRTH
— — — — — — — —
Buongiorno a tutti … anche a te!, del 03.05.2016, martedì https://lnkd.in/ea8ScTp
— — — — — — — —
Cronache di una “Non Festa” di Paolo Luparello, del 02.05.2016, lunedì https://lnkd.in/eZSjAMZ
— — — — — — — —
News istituzionali, del 02.05.2016, lunedì https://lnkd.in/eCi24-H
— — — — — — — —
Buongiorno a tutti … anche a te!, del 02.05.2016, lunedì https://lnkd.in/ec8pYiY
— — — — — — — —
Cronache di una “Non Festa” di Paolo Luparello, del 01.05.2016, domenica https://lnkd.in/eBB8K_i
— — — — — — — —
Regioniamo Sicilia! Tutto pronto per la ‘non festa’ | Blog Sicilia – Quotidiano di cronaca, politica e costume
— — — — — — — —

Il libro bianco di Perchè no… vuoi partecipare?, del 10.05.2015, domenica

maggio 10, 2015 in Noi la pensiamo così, Prima Pagina

Passo numero 002Ollio lohascrittoseriamente

Siamo arrivati a 181 “Mi piace” sulla pagina e mi sa che da lì non ci muoveremo molto. Ma così come scrivevo nel passo 001, 136 erano tanti e sono tanti anche 181 sempre che si decida ognuno di noi di dare un contributo. Contributo in termini di segnalazione di articoli, di fatti, di situazioni, di suggerimenti. Se saremo attivi potremo fare tanto ma se rimarremo silenti non andremo da nessuna parte … anche se i “Mi piace” dovessero diventare 10 o 20 mila!

Alcuni di voi potrebbero obiettare che aspettate me che indichi il da farsi. Avete ragione.

Fermo restando che ognuno di noi può scrivere o può segnalare quello che vuole vi chiedo allora di provare a compilare, ognuno per il proprio ufficio, una scheda nella quale riportare:

Scheda per “Perchè no…”

A – Nome dell’ufficio

B – Dipartimento di appartenenza

C – Numero di dipendenti totale e distinto per categoria

D – Se presenti, numero di dirigenti

E – Sai se la sede dell’ufficio è di proprietà della Regione o se è in affitto

F – Sai quanto è il budget assegnato all’ufficio per il suo funzionamento (escluso la voce stipendi)

G – Potresti descrivere quale è la situazione generale dell’ufficio e le eventuali criticità (ogni dipendente dispone di una propria postazione di lavoro, dotata di personal computer e collegamento a internet; si utilizzano sistemi informativi dedicati per la gestione e la istruttoria delle materie di competenza dell’ufficio; gli utenti dell’ufficio possono dialogare con l’ufficio tramite servizi on-line; il personale in servizio è per numero e per profilo professionale quello che serve per la erogazione dei suoi servizi;)

H – Potresti indicare i tre principali “servizi” che l’ufficio eroga (rilascio nulla osta, concessioni, erogazione contributi, referti, patenti), chi vuole ne può indicare anche di più.

I – Potresti dire se i principali servizi erogati dall’ufficio sono quantificabili e se si, quali quantità sono state realizzate nell’ultimo anno per il quale il dato è disponibile

L – Altro (segnala quello che ritieni di voler segnalare a proposito del tuo ufficio)

Quale è lo scopo di questa scheda? Ve lo devo proprio dire? La compilazione della scheda, anche parziale, può dare l’idea della situazione in cui si trovano tantissimi uffici della nostra Amministrazione.

Spesso si scarica l’inefficienza e l’inefficacia dell’azione amministrativa degli uffici sulla “Regione Siciliana” nel suo complesso, ma la Regione Siciliana è una macchina complessa all’interno della quale ci sono cose che funzionano, e di cui non si parla, e cose che non funzionano, di cui si parla tantissimo. Ma sia nel caso delle cose che funzionano che di quelle che non funzionano di chi sono le vere responsabilità? Attraverso questo libro vorremmo provare a capirlo.

La scheda serve anche per far comprendere quanto l’Amministrazione fa per rendere il proprio personale cosciente del proprio ruolo … essere in grado di dare le risposte alle domande che pongo significa che l’Amministrazione, e la dirigenza, governa i processi e non si limita alla esecuzione di un mero adempimento che non coinvolge tutto il personale nella realizzazione di quella che è la missione istituzionale dell’ufficio.

Aspetto i vostri commenti e le vostre prime risposte … e nel frattempo provo a compilare la scheda del mio ufficio … provo a dare il buon esempio!

Aggiungo altre domande a quelle inserite nel “Passo numero 001”

Chi e per quanto tempo è stato assessore nel governo regionale a partire dalla presidenza Lombardo (2008)?

Chi e per quanto tempo è stato dirigente generale a partire dalla presidenza Lombardo (2008)?

Quante unità di personale, distinte per categoria, prestano servizio presso gli uffici della Regione Siciliana?

05 maggio 2015,

Passo numero 001

Ad appena 24 ore dalla creazione di questa pagina siamo arrivati a 136 “Mi piace” … non saranno tantissimi ma neanche pochi. La pagina può e deve crescere, ma la crescita avrà un senso se ognuno di noi riuscirà a dedicare un po’ del proprio tempo alla creazione de “Il libro bianco di Perchè no … quello che sapete, quello che non sapete e quello che credete di sapere sulla Regione Siciliana!”. Un modo per reagire allo stato di impotenza e di rassegnazione al quale ci siamo costretti e che ci hanno costretti nella convinzione che siamo noi quelli sbagliati. Io non so se riusciremo a cambiare il comune sentire che un tempo ci vedeva protagonisti di gustose barzellette (alle quale sorridevamo amaramente) e che oggi ci vede sbertucciati e vilipesi sui quotidiani online e sui social network, ma ci corre l’obbligo di provarci, oggi da lavoratori e domani da pensionati per non dover continuare a nascondere la nostra appartenenza lavorativa. Non siamo noi che ci dobbiamo vergognare … si devono vergognare coloro i quali hanno permesso che la Regione Siciliana diventasse quella Babele che è diventata a causa del primato della politica con la p minuscola e con un altissimo tasso di ignoranza.
Io sto cominciando a elaborare alcune idee e ve le andrò somministrando giorno dopo giorno. Mi piacerebbe che anche voi faceste altrettanto in modo che quando potremo organizzare alcuni incontri per confrontarci avremo di che discutere.
Oggi ho provato a buttar giù alcune domande alla quali dobbiamo trovare le risposte … ve le propongo …

Il libro bianco di Perchè no deve rispondere a delle domande …
Perchè esiste un Ente Regione?
Quali servizi eroga?
Di quali uffici si compone?
Quale è la composizione degli uffici della Regione?
Quanto costa un ufficio della Regione?
Quale è il bilancio sociale di un ufficio della Regione?
Quanto percepiscono di stipendio i dipendenti della Regione Siciliana? (Per ciascuna categoria di dipendenti indicare il valore minimo, il valore medio e il valore massimo)
Quanto percepiscono di pensione i pensionati della Regione Siciliana? (Per ciascuna categoria di pensionati indicare il valore minimo, il valore medio e il valore massimo)
Quale è il livello di digitalizzazione degli uffici della Regione Siciliana?
Come vengono scelti i dirigenti generali della Regione?
Come vengono scelti i consulenti del Presidente della Regione e degli assessori regionali?
I dirigenti generali della Regione sono tenuti a rendere conto della loro attività manageriale?
Il Presidente della Regione e gli assessori regionali rendono conto al termine di ciascun anno e al termine del loro mandato di quanto hanno realizzato?
E’ possibile monitorare l’attività degli uffici della Regione Siciliana?
E’ possibile monitorare lo stato di avanzamento di ogni investimento realizzato con risorse pubbliche di qualsiasi provenienza e gestito dalla Regione Siciliana?
… continua

Paolo Luparello, presidente della Associazione “Perchè no…qualcosa si muove”perchenologo_g3
— — —
Invita i tuoi amici a mettere un Mi piace sulla paginahttps://www.facebook.com/illibrobiancodipercheno

Diamoci una mossa … la vera rivoluzione della Regione deve cominciare adesso!, del 03.05.2015, domenica

maggio 3, 2015 in Noi la pensiamo così, Prima Pagina

Diamoci una mossa … la vera rivoluzione della Regione deve cominciare adesso!, di Paolo LuparelloPaolo a Marina di Cottone

Care amiche, cari amici,

scorrendo la rassegna stampa online mi rendo conto forse per la prima volta nella sua esatta dimensione quale è il potere dell’informazione. Abbiamo assistito ai lavori d’aula dell’Assemblea Regionale Siciliana, e alle tragicomiche associate (opposizione che non fa l’opposizione, deputata stravaccata sul banco per, sembra, votare anche per gli assenti, membri della maggioranza stranamente assenti nella unica occasione in cui non si dovrebbe essere presenti, …), che hanno portato alla approvazione della legge di bilancio 2015 e della legge di stabilità 2015 e i commenti dei presunti protagonisti, veri “Baccei” presunti “Crocetta” “Gucciardi”, che dalle pagine dei giornali raccontano la loro verità senza che un minimo rossore compaia sul loro viso … ma vuoi vedere che eravamo veramente dei privilegiati e non ce ne siamo mai accorti? O forse loro conoscevano una verità che ci sfugge? O forse è un gioco delle parti e siamo cretini noi ad amareggiarci perchè non è vero niente ed è soltanto una pantomima messa in scena per i “cretini” di Roma?

A parte le battute e l’amarezza, io non ci sto a rassegnarmi a passare per la vittima sacrificale, per colui che ha mangiato pane a ufo per decenni, per il colpevole delle vessazioni del popolo siciliano fatto di cittadini bisognosi e di imprenditori amorevoli.

Come ho già scritto in un altro post … finalmente son finiti i privilegi … adesso possiamo lavorare seriamente? Vediamo adesso il governo cosa sarà capace di fare finalmente libero da quel welfare regionale insopportabile che ha portato la burocrazia regionale al blocco assoluto. Adesso hanno messo i sindacati all’angolo, hanno tolto ai dipendenti della Regione ogni possibilità di sottrarsi ai propri doveri. Adesso ci sarà soltanto da eseguire gli ordini di questo nuovo decisionismo di stampo renziano in chiave siciliana e soprattutto si è capito chi veramente comanda alla Regione … Baccei! Così come a Roma governa un non eletto, Renzi, a Palermo è giusto che comandi un non eletto, Baccei!

Archiviamo quindi la pratica Crocetta, oramai da derubricare a costosa e dorata comparsa e concentriamoci sul vero interlocutore.

Cosa fare?

Scusatemi ma anch’io mi sono “amminchiato” … con l’operazione “verità”!

Voglio provare a scrivere insieme a voi il “libro bianco degli sprechi e delle minchiate” che si sono consumate e che si consumano nei nostri uffici. Ci viene data la colpa di tutto dando l’impressione al cittadino non solo siciliano che la mancanza di risultati sono dovuti soltanto alla indolenza, alla incapacità, alla tendenza a delinquere, del burocrate regionale, trascurando di mettere in evidenza in che condizioni lavorano i burocrati regionali (burocrate inteso nel senso più ampio che va dal dirigente generale all’operatore) in termini di uffici, di dotazioni strumentali, di quadro normativo, di continuità amministrativa (tempo medio di persistenza dei dirigenti generali e degli assessori negli stessi ruoli).

Voglio provare a descrivere la realtà di tanti uffici e dell’operato di tanti dirigenti generali. Proverò a elaborare e a proporvi delle schede di rilevazione in modo che ognuno possa, se lo vorrà, partecipare alla redazione del “libro” … tutto assolutamente anonimo e tutto assolutamente supportato da fatti e documenti … il “libro” se lo intesterà, se vorrete, l’Associazione “Perchè no…qualcosa si muove” che avrà cura di chiedere ufficialmente agli uffici i documenti e le informazioni che ci serviranno e che non sono disponibili sui siti web istituzionali.

L’Associazione “Perchè no…qualcosa si muove” è soltanto uno strumento e per farlo funzionare c’è bisogno che ognuno di noi faccia qualcosa … dopo quello che è stato fatto con la recente legge di stabilità pensate ancora che sia una perdita di tempo?

Io sono anni che parlo dell’esigenza che ogni dipartimento regionale deve predisporre un proprio bilancio sociale attraverso il quale rende palese il proprio operato … in assenza di questo chiunque può affermare che siamo fannulloni e che non produciamo nulla … la parola del politico becero contro la nostra parola e a leggere i giornali si capisce benissimo quale parola vale di più!

Noi dobbiamo raccogliere fatti ed evidenziare dove le cose non funzionano per colpa della burocrazia o per colpa della politica … una politica che esce rafforzata e ancora più invadente alla luce delle norme inserite nella legge di stabilità!

Con “libro bianco degli sprechi e delle minchiate” dobbiamo costringere la politica regionale a confrontarsi con le proprie responsabilità e a risponderne all’opinione pubblica e alla stampa non di regime del proprio operato … una rivoluzione!

Vi anticipo che non ho intenzione di fare concorrenza ai sindacati e se loro avvieranno iniziative (quali?) per eccepire la costituzionalità di alcune norme ben vengano. Nel mio piccolo ho già chiesto a un amico e collega, che stimo e della cui autorevolezza non sono l’unico a esserne convinto, di esaminare la legge di stabilità 2015 ed esprimere le sue valutazioni sulle norme di maggior rilievo, a partire da quelle in materia pensionistica, per avere un suo “parere” sulla percorribilità di eventuali iniziative legali, che eventualmente l’Associazione agevolerà.

Chiudo questo mio post ribadendo ancora una volta le ragioni di questo mio agire. Ho 54 anni e sono in Amministrazione da poco più di 22 anni, non sono interessato alla pensione a breve termine (se la salute mi assisterà non prima di una dozzina di anni!) e sono interessato a lavorare in una Pubblica Amministrazione che lavora per il bene comune e non voglio permettere a chicchessià, fosse anche l’unto del signore, di infangare il mio lavoro e di offendere la mia dignità di uomo e di lavoratore.

Ci sarà da lavorare, ma prima ci sarà da confrontarci, ci sarà da parlare e da ascoltare … per la Sicilia che vogliamo … chiunque è ben accetto ma in particolar modo chi crede in se stesso e nel lavoro che fa … astenersi disillusi e benaltristi … cerco i “perchèno”! Tu chi sei … un “benaltrista” o un “perchèno”?

Resoconto dell’incontro di “Perché no…” del 20.10.2014, lunedì

ottobre 21, 2014 in Incontri

Ieri pomeriggio, all’incontro di “Perché no…qualcosa si muove”, abbiamo parlato dell’“affaire Monterosso”, quello che riteniamo essere un chiaro esempio di come il potente di turno, o che si ritiene tale, può disporre della cosa pubblica come di cosa propria. Abbiamo ripercorso i punti salienti della vicenda e più ne parliamo più ci stupiamo che nessun soggetto istituzionale deputato all’esercizio dei controlli sia ancora intervenuto.perchenologo_g3

Leggi il resto di questa voce →

Perché no… ha bisogno di voi!, del 19.10.2014, domenica

ottobre 19, 2014 in Noi siamo diversi

Post rivolto a tutte le cittadine e a tutti i cittadini che pensano che una buona Amministrazione è la condizione di base per un presente e un futuro migliore … possibile!

Care amiche e cari amici, Paolo a Marina di Cottone

andiamo dritto al sodo … abbiamo bisogno di voi! Del vostro impegno e della vostra professionalità. In questo anno e mezzo di attività abbiamo provato a riavviare un ragionamento che si era interrotto con il blog di Fedro e che è ricominciato con quello di “Perché no…qualcosa si muove”.

Oggi il blog di “Perché no…qualcosa si muove” è tornato a dei buoni livelli di traffico e mediamente ogni settimana il blog riceve circa 6.000 visite che per una comunità di nicchia come la nostra non sono poche.

Abbiamo ricreato una base, ma se vogliamo raggiungere risultati importanti c’è bisogno che tanti facciano qualcosa.

Non abbiamo bisogno di soldi. La nostra è una Associazione “low cost”. Non abbiamo spese e se vorremo realizzare delle iniziative che comportano un costo … vedremo come fare.

Non abbiamo bisogno che aderiate all’Associazione … non abbiamo bisogno di tessere … chi lo vorrà fare è liberissimo di chiederlo e saprà che starà contribuendo a costruire qualcosa … un progetto di “buona Amministrazione”.

Abbiamo bisogno di un po’ del vostro tempo e della vostra intelligenza.perchenologo_g3

Abbiamo bisogno che vi rendiate disponibili per segnalarci le cose che secondo voi funzionano e quelle che, sempre secondo voi, non funzionano.

Abbiamo bisogno che ci mettiate a parte dei vostri progetti e delle vostre idee … chissà che condividendoli non ci possa essere la possibilità di realizzarli insieme.

Abbiamo bisogno che dedichiate un po’ del vostro tempo per informare gli altri, attraverso il nostro canale, sulle cose che ritenete utile che gli altri sappiano per essere dei cittadini informati e dei funzionari preparati.

Insomma … abbiamo bisogno di voi per crescere come comunità e per fare di questa terra un posto migliore di quello che è … abbiamo bisogno di voi!

Basta inviarci una mail, partecipare a un nostro incontro, farci una telefonata … troveremo il modo per aiutarci reciprocamente.

Il prossimo incontro di Perché no… “L’illegittimità al vertice della Regione?” … un caso di studio, del 12.10.2014, domenica

ottobre 12, 2014 in Incontri, Prima Pagina

 

Affermare che si è contro ogni forma di illegalità e di illegittimità quando si è una organizzazione, privata o pubblica, troviamo che sia una banalità … tranne che l’organizzazione di cui si parla non sia dedita al crimine. Ma se parliamo di una impresa o di una Pubblica Amministrazione come si può immaginare che i principi di legalità e di legittimità non siano i cardini del normale agire? L’imbattersi in fenomeni contrari alle leggi e ai codici, in questo tipo di organizzazioni, perchenologo_grappresentano, o lo dovrebbero rappresentare, degli episodi isolati avverso i quali vanno adottati i provvedimenti del caso. Provvedimenti che dovrebbero colpire i fenomeni di violazione delle leggi e dei codici e porre in essere, nel caso di fenomeni diffusi, degli interventi di controllo interno in grado di verificare le ragioni della loro insorgenza e di evitare che si possano ripetere.

Leggi il resto di questa voce →

Un grazie da “Perché no…qualcosa si muove”, del 10.10.2014, venerdì

ottobre 10, 2014 in Noi siamo diversi

 

In questi giorni abbiamo provveduto a correggere un errore che abbiamo riscontrato nella composizione della nostra lista distribuzione della newsletter, anche grazie all’amico R.C. che ce lo ha segnalato.Paolo a Marina di Cottone

A seguito della correzione dell’errore abbiamo provveduto a inviare a tutti i destinatari della newsletter erroneamente inseriti nella lista di distribuzione la seguente mail:

“Cara/o collega,

ti informo che abbiamo provveduto a togliere il tuo indirizzo di posta elettronica dalla lista di distribuzione della newsletter della nostra Associazione.

Da un controllo effettuato abbiamo verificato che non hai mai dato il consenso all’invio della nostra newsletter e che il tuo indirizzo è stato inserito erroneamente tra i destinatari della stessa.

Ti prego di accettare le nostre scuse e ci auguriamo di non averti arrecato troppo fastidio.

Ti informiamo, infine, che se vorrai continuare a ricevere la newsletter, sarà necessario, rispondendo a questa mail, che ci indichi un nuovo indirizzo di posta elettronica al quale inviarla diverso da quello istituzionale.

Sarà possibile iscriversi alla newsletter anche attraverso l’apposita sezione del blog raggiungibile all’indirizzo http://www.perchenosicilia.org/iscrizione-newsletter/

Cordialmente

Paolo Luparello per l’Associazione “Perché no…qualcosa si muove”

— — — — —

Nel corso delle ultime 48 ore abbiamo ricevuto decine e decine di mail di risposta con le quali altrettanti amiche e amici ci hanno stato chiesto di non cancellarli dall’invio della newsletter e ci hanno fornito i loro indirizzi di posta elettronica personali. Tali richieste sono state accompagnate da attestazioni di stima che, al di là dei contatti che registriamo quotidianamente sul blog, ci permettono di comprendere che il lavoro che facciamo giorno per giorno, con tutti i limiti che abbiamo, viene apprezzato. Per dovere di cronaca segnaliamo anche che abbiamo ricevuto anche una mail di conferma della cancellazione.

Non possiamo quindi che ringraziarvi tutti, sia coloro che avete risposto e che ci avete voluto fare sentire la vostra vicinanza, ma anche coloro che pur non rispondendo hanno comunque continuato a ricevere la nostra newsletter senza chiedere la cancellazione.

A chi vorrà continuare a seguirci l’invito a scriverci di tanto in tanto o a partecipare ai nostri incontri … il virtuale va bene ma incontrarsi è un modo per comprendere se siamo realmente una comunità con un comune sentire.

Ancora grazie a tutti da Paolo Luparello e da “Perché no…qualcosa si muove”

Perché no, E se valutassimo noi il Governo regionale?, del 28.09.2014, domenica

settembre 28, 2014 in Noi la pensiamo così, Prima Pagina

Ci avviamo ai primi due anni del mandato di presidente della Regione Siciliana dell’on.le Crocetta. Non sarebbe ora di fare qualche bilancio?palette

Il personale della Pubblica Amministrazione dovrebbe essere valutato ogni anno.

Leggi il resto di questa voce →

Perchè no…qualcosa si muove e La Regione che vorrei … due percorsi!, del 27.09.2014, sabato

settembre 27, 2014 in Noi la pensiamo così

Care amiche, cari amici,
lunedì 29 settembre alle ore 17,00 iniziano gli incontri del progetto politico “La Regione che vorrei”. Gli incontri non si terranno più presso la sede della Scodaf in quanto la loro finalità politica non è in linea con la disponibilità che ci fu a suo tempo accordata per l’Associazione “Perché no…qualcosa si muove”. Paolo a Marina di Cottone

Leggi il resto di questa voce →

La newsletter di Perchè no…, del 21.09.2014, domenica

settembre 22, 2014 in Newsletter

Per cancellarti dalla lista di distribuzione clicca QUI (http://www.perchenosicilia.org/cancellazione-newsletter/)

Newsletter a diffusione limitata

In fondo alla newsletter gli ultimi post pubblicati e i post pubblicati su LinkSicilia perchenologo

Care amiche, cari amici,
è tempo che si cominci a lavorare al progetto politico della nostra Associazione. Cominciamo con l’incontrarci. Continueremo a dedicare ai nostri incontri il lunedì pomeriggio. Parleremo di organizzazione, di strategie e soprattutto di cose concrete che interessano i siciliani.

Leggi il resto di questa voce →

Perchè no…, Cominciamo?, del 20.09.2014, sabato

settembre 20, 2014 in Noi la pensiamo così

Cominciamo?
di Paolo Luparello

La crisi non accenna a mollare e adesso le previsioni parlano che solo nel 2015 ci potrà essere un incremento del PIL dello 0,5% … ce ne vorranno di anni per recuperare i tanti punti di PIL persi dal 2008 a oggi e la mancata crescita che ci sarebbe dovuta essere. Gli effetti su tutti noi sono stati devastanti. Un sondaggio di questi giorni parla di un italiano su tre che teme di cadere in povertà e questo determina una maggiore propensione al risparmio (… potendolo fare!) e una minore alla Paolo a Marina di Cottonespesa … con quello che tutto questo comporta (esercizi commerciali che chiudono, fornitori che riducono la produzione e aumento della disoccupazione).
Ma se gli italiani stanno male noi siciliani stiamo ancora peggio.
Mentre a Roma e nelle altre regioni d’Italia ci sono governi che cercano di fare qualcosa per creare le condizioni per una ripresa e per sostenere l’economia, in Sicilia ci possiamo permettere il lusso di un governo che non governa, che rimarrà al suo posto per altri tre anni e che sarà affaccendato soltanto a mettere in discussione il ruolo dei partiti, e dei suoi dirigenti e deputati, che lo hanno sostenuto e con i quali non vuole spartire alcunchè … perché solo il presidente deve prendersi il merito di quello che questo governo sta facendo … contento lui!
Andare appresso alle suggestioni e alle contraddizioni di questo governo sta diventando una attività sfiancante e anche il gioco delle opposizioni fa parte di un dejà vu sterile che non porta a nulla e che serve soltanto a giustificare la propria esistenza agli occhi dei propri elettori.
E’ possibile che non si vedano spiragli all’orizzonte? E’ possibile che le opposizioni non siano capaci di portare avanti una proposta di cose da fare di fronte al nulla del governo? E’ possibile che di fronte alla situazione di estremo disagio di ampie fasce della popolazione siciliana non siano in grado di proporre proposte concrete e immediatamente realizzabili? E’ possibile che il governo e le opposizioni ritengano di esaurire il proprio ruolo dedicando praticamente tutto il loro impegno nella gestione della mostruosa, per le dimensioni che ha assunto, questione del precariato a libro paga della Regione? E’ possibile che non si rendano conto che non stanno facendo nulla per il futuro ma che vivono all’insegna del “Ha da passà ‘a nuttata”!
Guardando ai comportamenti di questo governo e di queste opposizioni credo che sia giunto il momento che persone con delle idee e con il senso delle istituzioni si comincino a interessare della cosa pubblica e comincino a immaginare un percorso che possa condurre a un prossimo governo fatto di personalità di assoluto rilievo in grado di affrontare con spirito veramente nuovo le macerie che verranno lasciate da questa legislatura regionale (e che avrà completato il lavoro di distruzione iniziato nella precedente).
Vi propongo di cominciare a pensare al governo che vorreste alla guida della Sicilia. Un Governo fatto di personalità che in possesso di evidenti e comprovate esperienze e competenze professionali si sia anche distinto per capacità di impegno al servizio degli altri. Ma la ricerca di queste personalità deve andare di pari passo con la costruzione di un progetto di governo. Un progetto che sia inclusivo e non destinato soltanto ad alcuni. Un progetto che miri a dare pari opportunità a tutti e non soltanto a pochi. Personalità che dovranno essere disposte ad affrontare il giudizio degli elettori perché dovranno essere portatori di una delega forte e non affidata da un presidente unto dal Signore nei confronti del quale devono sentirsi in soggezione.
Nelle prossime settimane riprenderemo gli incontri della nostra Associazione … sarà un modo per dare il nostro contributo per una Sicilia diversa da quella che sta sotto i nostri occhi, frutto del lavoro di distruzione di generazioni di politici ciechi e che hanno soltanto a cuore i loro personali interessi e quelli dei partiti che hanno consentito loro di accedere a quei ruoli che hanno così miseramente ricoperto e per i quali gli dovremo anche riconoscere un vitalizio … tante cose dovranno cambiare e tante lobbies dovranno essere messe in condizioni di non nuocere … noi ci vogliamo provare!

Governo regionale, La farsa continua, del 15.09.2014, lunedì

settembre 15, 2014 in Newsletter

L’assessore Sgarlata ‘è stata dimessa’ … ma al di là delle modalità che la hanno portata alle dimissioni cosa ci siamo persi perdendola come assessore?

Sicilia, il Pd sfiducia Crocetta ma lui: “Non mi dimetterò mai” … e che ci su dubbi? Il popolo siciliano (una piccola parte e qualche “imbecille” del centro-destra, secondo un leader dell’opposizione) lo ha voluto e lui non si schioda! Larmata-Brancaleone2

“Il Pd toglie il sostegno a Crocetta Chi vuole proseguire con lui ci metta la faccia” … e anche il nuovo segretario Raciti toglie la fiducia a Crocetta, come il suo predecessore Lupo circa un anno fa … adesso Lupo è sponsor di un assessore di Crocetta … finirà alla stessa maniera con Raciti?

Questa vicenda è semplicemente raccapricciante. Se non fosse che questi quattro parvenue della politica hanno in mano il destino di centinaia di migliaia di siciliani che non li hanno nemmeno eletti, sarebbe cosa di lasciarli cuocere nel loro brodo … ma così non è! Abbiamo un pavone che ha vinto il primo premio alla lotteria e che adesso pensa realmente di poter essere diventato un novello re Mida … peccato però che tutto quello che tocca non si trasforma in oro ma in qualcos’altro … fate voi cosa!

La realtà delle persone reali è lontana anni luce da questi personaggi vanesi …

Forestali a Enna/ Il Governo Crocetta non paga le retribuzioni di giugno e luglio

Così gli italiano spendono il bonus di 80 euro

L’infanzia cancellata dalla crisicrisi 16032014

La crisi nel carrello della spesa: sette italiani su dieci scelgono il low-cost

Reddito famiglie, 8.312 euro in meno dal 2000 per colpa di fisco e bassa produttività

Lo stipendio medio italiano a 1.327 euro. Quasi sette milioni sotto mille euro al mese

Questi sono i problemi anche dei siciliani e dei quali il governo regionale si dovrebbe occupare!

E invece no. Abbiamo un personaggio che pensa ad altro … a come difendersi dalle brame dei suoi colleghi di partito … che teme gli possano togliere di mano il giocattolo … un giocattolo che lui e i suoi compagni faranno bene a tenersi stretto finché dura … chissà se avranno il coraggio di ricandidarlo!

Un personaggio che a quanto pare riesce a infastidire anche chi gli ha reso dei buoni servigi … Klaus Davi contro Crocetta: “Governi e non faccia battutacce” … cosa aggiungere … nulla!

La newsletter di Perchè no…, del 14.09.2014, domenica

settembre 14, 2014 in Newsletter

Per cancellarti dalla lista di distribuzione clicca QUI (http://www.perchenosicilia.org/cancellazione-newsletter/)

Newsletter a diffusione limitata

In fondo alla newsletter gli ultimi post pubblicati e i post pubblicati su LinkSicilia perchenologo

Care amiche, cari amici,
presto torneremo a incontrarci per parlare di tante cose. Non vorremmo però che si tratti di un discorso a senso unico … è importante che i temi da affrontare vengano suggeriti dagli associati, di simpatizzanti o semplicemente da coloro che sopportano le nostre newsletter e i nostri post … quindi … provate a darci una mano e le adesioni all’Associazione sono sempre aperte.

Leggi il resto di questa voce →

Perchè no, Requisiti per accedere all’incarico di dirigente generale della Regione Siciliana, del 13.09.2014, sabato

settembre 13, 2014 in Noi non facciamo sindacato

Il testo della mail certificata destinata al dirigente generale della funzione pubblica e all’assessore regionale della funzione pubblica della Regione Siciliana predisposta dalla nostra Associazione e trasmessa esclusivamente per posta elettronica certificata alle caselle di posta elettronica certificata dei destinatari in data 14 settembre 2014perchenologo_g

Associazione senza scopo di lucro
“Perchè no…qualcosa si muove” – Palermo
C.F. 97288290824
PEC: associazione@pec.perchenosicilia.org
Fax: 0916197764 – Telefono: 0916195582

Palermo, 14 settembre 2014

Al dirigente generale
del Dipartimento regionale della funzione pubblica
della Regione Siciliana

E p.c. all’Assessore regionale
delle autonomie locali e della funzione pubblica
della Regione Siciliana

Oggetto: requisiti per accedere all’incarico di dirigente generale della Regione Siciliana

Questa Associazione, in prevalenza costituita da dipendenti ed ex dipendenti della Regione Siciliana, è nata per contribuire a fare della Regione Siciliana una organizzazione per la quale si deve essere orgogliosi di lavorare.

Leggi il resto di questa voce →

Rassegna stampa, Le spigolature di Perchè no…, del 11.09.2014, giovedì

settembre 12, 2014 in Newsletter

Draghi: “In Europa investimenti carenti. Per ripartire rafforzare politiche strutturali” … ma se poi non riusciamo a spendere neanche quei “quattro” euro che abbiamo come facciamo a rilanciare l’economia?

Gela, il bilancio con i ‘buchi’ lasciato da Crocetta lo pagheranno i cittadini con la Tasi … l’autore di questo articolo chissà cosa avrà risposto al sondaggio sul gradimento del presidente!Angolo-di-Giovi

Pranzo romano con D’Alia e Faraone Crocetta alla ricerca della maggioranza perduta … questa sì che è politica, altissima politica, roba da statisti … come siamo fortunati noi siciliani!

Spese pazze all’Ars, arrivano gli avvisi di garanzia: coinvolti 83 politici … ma forse nessuno gli aveva spiegato a cosa servissero quei soldi … è solo un problema di ignoranza … tutto qui!

Il Tesoro vende 7 miliardi di BTp a 3, 7 e 15 anni. Tassi ai minimi e domanda in rialzo … l’Italia sembra dare fiducia!

Regioni in rivolta, Rossi: no ai tagli alla sanità. Palazzo Chigi: niente riduzioni … chissà come si sarà fatto sentire Crocetta!

Basilicata, è scontro tra governo e Regione sui ricavi da estrazione petrolio … noi invece con il Governo Renzi ci andiamo a nozze … vero?

Inda, l’assessore Stancheris: “Basta contrapposizioni” … simpatici questi assessori! Prima vanno a fare le passerelle nelle Procure dei tribunali siciliani denunciando chissà quali misfatti e poi, se le cose non vanno come avevano immaginato, scaricano tutto sulla burocrazia … scoprono la separatezza tra politica e amministrazione … ma se le leggono le interviste che rilasciano?

Arrivano le “ferie solidali”. Possibile donare giorni a colleghi che hanno figli malati … buono a sapersi!

“In duecento hanno dichiarato il falso” Il bando “Prometeo” finisce in Procura … quando si dice “fare carte false”!

Piano giovani, Crocetta: “A giorni il nuovo bando” … s’amminchiaro con questo Piano giovani … ma se tacessero e parlassero dopo che le cose sono state fatte non ci farebbero più figura? O pensano forse che in giro c’è una amnesia contagiosa?

La sfida di Crocetta al Pd: rinasce il Megafono – Live Sicilia … la notizia che tutti aspettavamo! Gira e rigira sempre delle stesse cose si parla … scopriranno che sarà finita la legislatura senza essere riusciti ad affrontare e risolvere un problema di interesse comune!

Montezemolo, 27 mln di buonuscita. Dal 2002 incassati 112 mln di compensi … chissà come la prenderà Crocetta questa notizia … lui che rischia la vita tutti i giorni e che è l’uomo più blindato d’Italia (quindi del mondo) … e che guadagna appena … appena … ma voi lo avete capito quanto guadagna Crocetta?

L’Istat rivede il Pil 2011 del 3,7 per cento. Economia sommersa e illegale valgono 200 mld … eravamo più ricchi e non lo sapevamo!

Rassegna stampa, Le spigolature di Perchè no…, del 10.09.2014, mercoledì

settembre 10, 2014 in Rassegna stampa

Crocetta dà del mafioso al No Muos, gip archivia ma critica il governatore  … Anche questa da mettere in bacheca!

Montezemolo, 27 mln di buonuscita. Dal 2002 incassati 112 mln di compensi … … quasi quasi stavo cominciando a preoccuparmi per la sua depressione da licenziamento! Angolo-di-Giovi

I governatori più amati, Rossi arriva primo … e a quanto pare Crocetta è penultimo! Tutti stanno a rinfacciarglielo ma se andiamo a guardare i numeri risulterebbe gradito, dal sondaggio, dal 46,1 %, valore non molto distante da altri governatori … che dire … c’è da interrogarsi!

Il flop del Patto dei sindaci: pronti solo 8 Comuni La Regione riapre i termini: c’è tempo fino a gennaio … solo sfortuna o una pervicace ostinazione alla ricerca del fallimento?

Francia sfora sul deficit, nel 2014 al 4,4% del Pil. “Sotto il 3% solo nel 2017″ … e noi?

Prestiti, la crisi spinge a comprare a rate anche i libri di scuola. Attenzione ai contratti … ecco a cosa serviranno gli 80 € di Renzi!

Dopo Nelli Scilabra anche Agnello nel mirino Mozione di censura bipartisan su Riscossione SiciliaIl Tar dà ragione all’Inda Sospesa la revoca dei fondi 2009 … Scilabra, Agnello, Stancheris … uno squadrone di assessori … non è facile riuscire in una simile impresa ma Crocetta c’è riuscito!

L’inchiesta sull’Asi di Agrigento Due assolti nel giudizio contabile … anche qui lo zampino di qualcuno dalla denuncia facile?

Trasporto ferroviario, il governo: “Così cambierà in Sicilia” … a leggere questa notizia uno dovrebbe essere soddisfatto, anche se mi domando in quanti muoiono dalla voglia di andare da Palermo a Catania, o viceversa, in due ore o giù di lì. Senza contare poi le grida di giubilo di chi il treno lo vorrebbe prendere tutti i giorni per andare a lavorare, oggi e non nel 2020 (forse), e si trova a fare i conti con i servizi ferroviari di oggi. Ma questi investimenti, che hanno il sapore di esercizi di programmazione, siamo sicuri che siano quello che serve alla Sicilia in questo momento? Naturalmente si tratta di una boccata di ossigeno per le ditte del settore, ma se questi soldi fossero “reali” non sarebbe bene destinarli ad altre priorità? La messa in sicurezza del territorio, il recupero del patrimonio dei beni culturali in degrado, la riconversione di zone a vocazione turistica … tanti piccoli cantieri in grado di generare occupazione e valorizzazione del territorio oggi. Le grandi opere, si sa, richiedono mediamente 9-10 anni per giungere alla funzionalità e in questo senso abbiamo il magnifico esempio della Palermo-Messina. Servono davvero le grandi opere? A cosa sono funzionali? Siamo proprio sicuri che sia ancora il caso di investire in grandi opere nei settori stradale e ferroviario? Tante domande sulle quali proveremo a interrogarci con gli amici di Perché no…qualcosa si muove!

La newsletter di Perchè no…, del 07.09.2014, domenica

settembre 8, 2014 in Newsletter

Per cancellarti dalla lista di distribuzione clicca QUI (http://www.perchenosicilia.org/cancellazione-newsletter/)

Newsletter a diffusione limitata

In fondo alla newsletter gli ultimi post pubblicati e i post pubblicati su LinkSiciliaperchenologo_g

Care amiche, cari amici,
domani inizia una nuova settimana di lavoro. Mi auguro che sia per tutti piena di soddisfazioni, anche se dal mio osservatorio non registro grandi testimonianze in tal senso.

Leggi il resto di questa voce →

Rassegna stampa, Le spigolature di Perchè no…, del 07.09.2014, domenica

settembre 7, 2014 in Newsletter

Festivaletteratura di Mantova 2014, chiusura con numeri da record … e poi c’è una Italia della quale si parla poco!

Cernobbio, Sergio Marchionne “consigliere” di Matteo Renzi: scegli tre cose e falle … consiglio interessante ma l’Italia non è la Fiat!Angolo-di-Giovi

Marchionne: mercato lavoro anomalo, così solo in Italia – Economia – ANSA.it … questa è la sua tesi … ma sui sindacati forse ha ragione!

Regione bloccata, Pagliaro accusa: da due anni viviamo di annunci … oramai la Cgil siciliana sembra avercela proprio con Crocetta!

Il grande boh … nonostante la sua incapacità ad affrontare i problemi della Sicilia sia oramai diventata una cantilena comune proveniente da tutti gli ambienti politici e sindacali, il Crocetta riesce a uscirne sulla stampa come colui che voleva rivoluzionare tutto e che sta trovando l’opposizione delle forze della reazione … poverino lui!

Buttafuoco: padrini e burattinai nella buttanissima Sicilia… … le gesta di Crocetta raccontate fuori dalla Sicilia!

Come sempre Alitalia penalizza la Sicilia: interrogazione di Michela Giuffrida alla Commissione europea … allora il governo non è solo Crocetta … ma in che consiste l’iniziativa … esattamente? Esistenza in vita?

E adesso gli associati di “Perchè no…” sono 57!, del 07.09.2014, domenica

settembre 7, 2014 in Eventi

Lo scorso luglio è arrivata la domanda di adesione di Agata V. e soltanto ieri sera, 6 settembre 2014, il consiglio direttivo dell’Associazione si è potuto riunire per esaminarla … come non accoglierla!perchenologo_g

Un benvenuto ad Agata e un grazie per la fiducia che ci ha voluto dare a sostegno della attività che cerchiamo di portare avanti.

Siamo ancora lontani dai numeri che avevano salutato il lancio della nostra Associazione ma l’importante è crescere … associato dopo associato!

Più saremo e maggiori saranno le probabilità che si possa svolgere un buon lavoro … nel nostro interesse e nell’interesse della Sicilia! Il periodo di profonda crisi che stiamo attraversando ci deve spingere a fare qualcosa e, mutuando una frase usata dall’amico Massimo Greco nel corso dell’incontro per la serie “Quale Regione per quale Sicilia” , vi diciamo “chi può deve!”

Unitevi a noi a proviamo e cambiare qualcosa … chissà che non si possa mettere in moto una valanga … la valanga del cambiamento … quello che serve a tutti e non quello di facciata per conquistare un posto al sole al quale ambiscono i politicanti della mala politica della quale sembrano essersi accorti anche i magistrati della Corte dei Conti!

Vi aspettiamo … insieme faremo!

Rassegna stampa, Le spigolature di Perchè no…, del 05.09.2014, venerdì

settembre 5, 2014 in Newsletter

Incendio sulle Madonie, verrà chiesto lo stato di calamità … la vicenda Piano giovani ha distratto l’attenzione da un’altra gravissima responsabilità che grava sul governo Crocetta. Quando si tireranno le somme della mancata programmazione dell’antincendio 2014 e di tutti gli interventi connessi? Il dirigente generale è stato rimosso … unico responsabile?

Raciti va da Guerini: “Ecco gli assessori Pd” Ma restano le distanze con i renziani … ma l’Autonomia serve solo quando conviene? Che tristezza far dipendere le sorti del governo della Sicilia dalle segreterie romane … anche se di Renzi!

Dal Piano giovani all’allarme lavoro, i sindacati preparano l’autunno caldo … “La stagnazione dell’azione di governo non e’ piu’ accettabile, ne’ lo sono i rimpalli di responsabilita’, le improbabili autodifese, i proclami che non si traducono in niente, le accuse alle gestioni passate da parte di un governo in carica da due anni che ha il dovere di assumersi le sue responsabilita’ e di agire” … non è Forza Italia a parlare e nemmeno M5S … questo tranciante giudizio è del segretario della Cgil siciliana!strabismo

Il lavoro Usa delude le attese: creati «solo» 142mila nuovi impieghi … i disoccupati italiani vorrebbero avere i problemi degli USA … in campo lavorativo naturalmente!

E Nelli Scilabra disse: “Voglio Italia Lavoro” Sms di fuoco tra l’assessore e la Corsello … che dire … a schifio finì!

Parcheggio strisce blu, da oggi il ricorso contro la multa è più semplice … buono a sapersi!

La Bce taglia i tassi allo 0,05%, primi dubbi sul lancio del quantitative easing. Per molti analisti la Bce non acquisterà bond sovrani … come è come non è Draghi una mano la sta dando ai paesi in sofferenza!

Blocco stipendi statali, tra 2010 e 2015 perso fino al 9% della busta paga … e chi non lo rinnova dal 2006 quanto ha perso … a parte Crocetta negli ultimi 2 anni? 1943-Sciopero-per-pace-e-pane

L’assenteismo tattico di venerdì o lunedì può legittimare il licenziamento. La Cassazione “No alla malattia vicino ai weekend” … esiste certa gente? Assentarsi di venerdì i lunedì? E con quelli che non si assentano mai ma che non hanno mai fatto nulla cosa si può fare?

Incarichi illegittimi a Lampedusa Condannato l’ex sindaco De Rubeis … ma allora il “vizietto” è diffuso!

La Germania contro Mario Draghi … grande popolo quello tedesco ma alcuni suoi politici cominciano a pesare oltre misura sui “cabbasisi” tanto cari ai personaggi di Camilleri!

Sconto sulle tasse comunali per chi sistema uno spazio pubblico … idea niente male … potrebbe smuovere le coscienze civiche!

Locomotiva tedesca torna a correre, industria +1,9% … è per questo che i tedeschi non vogliono aiuti ai paesi in difficoltà? Per distruggere ogni barlume di concorrenza?

 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi