“Perchè no…qualcosa si muove” ha bisogno anche di te!, del 02.06.2013, domenica

3 Giugno 2013 in Prima Pagina

perchenologo_g2
L’Associazione “Perchè no…qualcosa si muove” è oramai una realta.
Ci siamo registrati all’Agenzia delle Entrate di Palermo, abbiamo un conto corrente bancario, abbiamo un blog e stiamo provando a mettere su un gruppo di lavoro che lo possa alimentare costantemente.
Stanno cominciando ad arrivare le prime iscrizioni e sono stati fatti i primi versamenti della quota associativa (Quota associativa una tantum di 60 € all’iscrizione). Molte di più sono le iscrizioni alla newsletter che presto cominceremo a inviare giornalmente o settimanalmente.
Ci rendiamo conto che passare dalle parole ai fatti non è facile ma confidiamo che tutti coloro avevano manifestato interesse a una iniziativa come quella della nostra Associazione alla fine ci daranno fiducia e aderiranno.
Se i numeri al momento non sono quelli che ci attendevamo ci possono essere più motivazioni.
Qualcuno può essere stato intimidito dal fatto che ai soci si chiede un contributo di tempo, oltre che economico. Se ognuno di noi riuscirà a dedicare un po’ di tempo all’Associazione potremo svolgere un lavoro migliore. Ma dedicare del tempo non vuol dire necessariamente presenziare agli incontri o partecipare in presenza ai lavori dei gruppi di lavoro che si riterrà di attivare. Dedicare del tempo è anche farci giungere dei contributi scritti su temi che si ritiene possano interessare la generalità dei dipendenti o parti di esse; oppure segnalarci documenti sui quali si ritiene che l’Associazione dovrebbe svolgere una riflessione; o ancora segnalarci notizie per alimentare le diverse sezioni del blog. Ma dedicarci del tempo è anche seguire l’attività che svolgeremo e non farci mancare il vostro sostegno.
Qualcuno può essere stato intimidito dalle modalità che utilizziamo per l’iscrizione e per il versamento della quota associativa una tantum. Se non si ha troppa dimestichezza con posta elettronica, scanner e bonifici on line, potrete farci avere la domanda di adesione anche di persona o tramite fax (in fase di attivazione) e per la quota associativa la si potrà versare anche in contanti … se proprio il bonifico bancario dovesse essere troppo complicato o se dovesse farvi perdere del tempo.
La nostra Associazione non ha esigenze di rappresentatività. Chi si iscrive alla Associazione deve essere mosso dal desiderio di dimostrare che alla Regione ci sono delle professionalità che pensano e che sono in grado di elaborare delle proposte che funzionano e che potrebbero permettere di fornire ciò che i cittadini ci chiedono.
Certamente tra i 20 mila dipendenti della Regione ci sono lavoratori di cui si potrebbe fare certamente a meno senza che nessuno ne sentirebbe la mancanza, ma la colpa non è tutta la loro ma di chi consente loro di sprecare opportunità … e in questo la politica e i politici siciliani hanno delle gravi responsabilità e le recenti vicende ci stanno dimostrando che la mediocrità non ha colore.
Se ne volete sapere di più sull’Associazione “Perchè no…qualcosa si muove” scrivete a info@perchenosicilia.org … cambiare è possibile e noi ci proveremo!