La madre dei “diversamente intelligenti” è sempre incinta quando si parla di “Regionali”!, del 03.12.2013, martedì

4 Dicembre 2013 in Post ad hoc

Live Sicilia lancia un articolo commentando dati pubblicati dalla Funzione pubblica della Regione Siciliana … Dai dirigenti solitari ai 102 dell’Ufficio legale Quanti sono e dove lavorano i dipendenti regionali

Guarda caso il Corriere della Sera pubblica … Sicilia, il dirigente (solo in ufficio) che si dà gli ordini da solo

Articolo che viene ripreso “paro paro” dallo stesso Live Sicilia e da SiciliaInformazioni …

“A Pantelleria il dirigente che dirige se stesso…”

Il dirigente si dà gli ordini

il tutto in una sorta di panna montata che si monta all’infinito!

Nessuno dei signori giornalisti si pone naturalmente le domande giuste … troppa fatica!

Ma si può sapere che cosa vogliono?

Vogliono che il rivoluzionario faccia quello che nessun suo predecessore ha mai fatto (anche perchè nessuna legge glielo consente) … licenziarci?

A questi giornalisti piace mettere sullo stesso piano un presidente della regione che dice di ridursi lo stipendio e che non lo fa … poverino … lui si paga tutte le spese!, … dei deputati regionali che dicono di volersi ridurre lo stipendio ma che non ci riescono … poverini, … degli assessori tecnici che costano molto di più di assessori eletti all’ARS ma che il presidente non vuole,  … dei presunti manager cooptati alle più alte cariche della burocrazia regionale senza possedere alcun titolo di merito salvo far parte del cerchietto magico …

Nessuno parla del numero dei dirigenti che sono presenti nel settore sanità … questa curiosità non viene a nessuno!

Tutti parlano dei precari … poverini, … dei formatori … poverini, … degli operai forestali e di tutte le altre migliaia di precari e di personale intruppato nelle società partecipate o controllate … poverini (e una parte di questi non certo per un piatto di lenticchie) e della necessità di non fare macelleria sociale e magari di “stabilizzarli” in barba ai principi costituzionali e al sacrosanto diritto delle nuove generazioni che hanno studiato, si sono formate e che sono costrette a emigrare perchè la politica regionale preferisce loro i galoppini elettorali e il clientelismo!

Tutti a dare addosso ai dipendenti regionali … certi tristi figuri che continuano ad alimentare il mito della casta dei dipendenti regionali … che casta non sono!

A quando l’assessore Valenti e il dirigente generale Giammanco avviano una operazione verità e pubblicano le vere buste paga dei diversi dipendenti regionali? Hanno forse paura di dover sconfessare il presidente che tra milioni e miliardi e tra ARS e Regione Siciliana prova a confondere l’opinione pubblica (perchè lui conosce la differenza tra milioni e miliardi e tra ARS e Regione Siciliana … vero?)  … così come ha fatto l’altra sera da Lilli Gruber su La7?

Per difenderci dobbiamo affidarci alla buona volontà di qualche commentatore, nostro presunto collega, dei quotidiani online

nessuno 03-12-2013 – 12:47:35

Gentile Live, la vostra differenza sta appunto dal fare vero giornalismo da quello scadente e non veritiero. quindi questo articolo, che non fa altro che riprendere le numerose e artificiose inesattezze dell’articolo di Sabella, andrebbe, per dignità della stessa redazione, tolto e sostituito con informazioni più accurate, primo fra tutte che la Regione Siciliana, in virtù del suo statuto ha molteplici competenze che nelle altre regioni spettano allo stato, e che in ogni caso i Dirigenti, e parlo di quelli vincitori di concorso per titoli ed esami, ex ottavo livello, di cui all’organico e ruoli della L.r. 41/85, sono distinti in tecnici (con diverse qualifiche professionali) e amministrativi, non confondendo, sia in termini economici (lo stipendio di un dirigente, i più, (quelli non raccomandati politicamente) si aggira intorno ai 70.000 euro Lordi e con contratto scaduto dal 2005, fino al 2014) sia in termini di funzione, svolti dal dirigente di struttura generale, e per cortesia da non confondere con i dipendenti dell’ ARS, siamo in un altro mondo. Poi se volete inutilmente continuare a denigrare la categoria, che ricordo, sono pubblici ufficiali nell’esercizio delle loro funzioni, per altre finalità giornalistiche da prima pagina, allora, a parte la mia delusione, fate pure ci sarà sempre qualcuno, che crederà ai fatti che direttamente o indirettamente riporterete nella testata. Saluti”

Al quale però replica il solito commentatore che ignora la realtà dei fatti e che confuso dalle dichiarazioni di giornalisti imprecisi alla ricerca di “scoop periodici” e di politicanti con problemi lessicali, per non dire altro, e che scrive …

FABIO 03-12-2013 – 16:01:24

Il problema è serio e non si può condannare LIVE SICILIA che pubblica articoli che dicono la verità dei fatti. Molta gente muore di fame, aziende che falliscono, assistiamo giorno dopo giorno a numerandoli suicidi e si continua ad avere il coraggio di difendere i posti d’ORO regionali? Forse è arrivato il momento di dire basta alla CASTA dei privilegiati impiegati dell’Assemblea Regionale Siciliana e degli impiegati regionali. Iniziamo ad equiparare i loro emolumenti a quelli degli altri impiegati degli enti locali, che con il misero stipendi a stento portano avanti la famiglia. MA è giusto secondo voi che un commesso all’ARS guadagna al netto € 7.500,00 al mese? è giusto che il Direttore Generale della Regione Sicilia guadagna € 650.000,00 all’anno? un impiegato degli enti locali in media al mese guadagna € 1.100,00 e campa la famiglia. Troppo sperpero di denaro pubblico e i privati pagano gli stipendi ad un esercito di privilegiati. Cerchiamo di fare le persone serie. Leviamo l’eccesso ed utilizziamolo per ridurre le tasse alle imprese ed aziende vero volano dell’economia, se muoiono loro non ci sarà più nessuno che potrà pagare i vostri stipendi d’ORO.”

Capisco che questi cittadini esasperati non sarà facile convincerli che le cose non stanno come loro pensano o si sono immaginati (neanche se gli faremo vedere le buste paga una per una probabilmente li convinceremo!), ma almeno una fonte ufficiale potrebbe fare chiarezza … o no?

Meritiamo soltanto di essere massacrati perchè ci si possano negare tutti i diritti e ci si possa ridurre le retribuzioni senza possibilità di difenderci né di protestare?

Ma quanto si deve calare “stu juncu” e quando passerà “sta china”?