Io non faccio sindacato, di Paolo Luparello, del 13.01.2017, venerdì

13 Gennaio 2017 in Noi non facciamo sindacato, Prima Pagina

Riflessione del giorno
Io non faccio sindacato, di Paolo Luparello, del 13.01.2017, venerdì

Alcuni sindacati della dirigenza della Regione Siciliana hanno protestato contro il sistema di riparto del fondo per l’attribuzione della indennità di posizione variabile legata all’incarico assegnato a ciascun dirigente. Motivo del contendere è l’aver destinato una piccola parte del fondo a integrare il budget assegnato ad alcuni dipartimenti ritenuti “strategici”.

Se l’azione sindacale di questi sindacati avrà successo a ogni dipartimento regionale potranno essere riconosciute alcune migliaia di euro in più che significheranno per i dirigenti di quei dipartimenti la possibilità, forse, di ricevere qualche centinaio di euro in più all’anno.

Non vedo invece alcun attivismo sul fronte delle indennità riconosciute ai dirigenti all’interno dello stesso dipartimento dove a parità di pesatura delle strutture non sembra essere stata riconosciuta la stessa indennità.

Il sistema di pesatura messo a punto dall’assessore alla funzione pubblica prevede che le strutture intermedie (aree e servizi) e le unità operative di base (uob) siano distribuite in 3 fasce le prime (100, 90 e 80) e in quattro fasce le seconde (100, 90, 80 e 70). Logica vorrebbe che tutte le strutture aventi lo stesso peso percepiscano la stessa indennità. Sempre logica vorrebbe che se si dà il massimo dell’indennità possibile alle strutture intermedie lo stesso si faccia con le uob.

Esempio: se il servizio 1 pesa 100 e gli viene attribuita una indennità di 23 mila euro anche al servizio 2 che pesa parimenti 100 spetta una indennità di 23 mila.

Altro esempio: se ai servizi che pesano 100 si dà il massimo dell’indennità, ci si attende che anche alle uob che pesano 100 venga dato il massimo dell’indennità possibile per quel tipo di strutture.

Altro esempio: se a una struttura intermedia che pesa 100 viene attribuita una indennità di 20 mila euro ci si attende che a un’altra struttura che pesa 90 venga attribuita una indennità inferiore del 10 %, cioè di 18 mila euro e a quella che pesa 80 una indennità inferiore del 20%, cioè non meno di 16 mila euro. Lo stesso vale per le uob.

I sindacati hanno verificato che non siano state commesse discriminazioni all’interno dei dipartimenti? Naturalmente saranno stati informati, suppongo.