Io la penso così, di Paolo Luparello, del 16.02.2017, giovedì

16 Febbraio 2017 in Prima Pagina, Rassegna stampa

Io la penso così, di Paolo Luparello, del 16.02.2017, giovedì

Se quanto dichiarato da Fiumefreddo rispondesse al vero non capisco come mai non sia stato lo stesso Crocetta Rosario a denunciare il tutto e a mettere in moto tutte le procure della Repubblica della Sicilia. A parte gli interessati, non so chi possa conoscere effettivamente i numeri e le situazioni cui Fiumefreddo si riferisce, ma data l’entità delle cifre ho qualche perplessità. Possibile che una Regione che ha chiuso alcuni dei suoi ultimi bilanci con un disavanzo non abbia fatto nullo per incamerare almeno una parte di questo tesoro? Quando sono le elezioni regionali?

Perchè fare le cose per tempo quando invece è possibile farle in emergenza, magari con procedure di urgenza  e con qualche scorciatoia?

Fare politica costa, ma forse non tanto da giustificare quanto percepiscono i parlamentari italiani. Detto questo, mi piacerebbe che Giovanardi e Rotondi facessero i ministri della funzione pubblica visto come la pensano su quale deve essere il trattamento economico di un uomo delle istituzioni, anche dei dipendenti pubblici, spero!

Ma piuttosto che incatenarsi insieme ai lavoratori e alle imprese, perchè il deputato non va a piazzarsi nella stanza dell’assessore al ramo e si fa spiegare come vanno le cose? E’ o non è un deputato regionale?

I politici fanno il loro “mestiere” ma poi a pagare sono quelle “teste di legno” che pur di occupare una poltrona assecondano i loro desiderata, anche in dispregio delle norme. Meno male che di questi casi nella Regione Siciliana non ce ne sono, o no?