Amministrazione creativa?, di Paolo Luparello, del 16 luglio 2019, martedì

16 Luglio 2019 in Prima Pagina, Sindacato

Amministrazione creativa?

All’insegna della lotta alla burocrazia lumaca alla Regione Siciliana si attribuiscono gli incarichi dirigenziali prima ancora che gli uffici siano stati creati.


La nuova organizzazione degli uffici della Regione Siciliana entrerà in vigore il prossimo 1° agosto 2019, 15 giorni dopo la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana come “suggerito” dal Consiglio di Giustizia Amministrativa. Ma alcuni dirigenti generali si sono portati avanti con il lavoro, non limitandosi soltanto alla pubblicazione dei cosiddetti atti di interpello e alla successiva proposta di incarico ai dirigenti che hanno fatto richiesta. In alcuni casi è stato anche chiesto di prendere servizio come responsabile del futuro ufficio in quello che ne rappresenta il passato, ancora attuale però fino al 31 luglio.
Qualcuno potrà sostenere che si tratta di anticipare di alcuni giorni e che si tratta di una “quisquilia”, altri, invece, potrebbero interrogarsi sul valore giuridico di questo modo di operare. Che valore ha un provvedimento amministrativo di un responsabile di un ufficio che ancora non esiste? Si può sottoscrivere un contratto dirigenziale di preposizione a un ufficio con data antecedente a quella di istituzione dell’ufficio stesso? Si, si tratta in fondo soltanto di alcuni giorni, ma si potrebbero creare i presupposti per dare da lavorare ai giudici per un tempo un po’ più lungo.