Cronache della crisi, del 18.07.2013, giovedì

18 Luglio 2013 in Cronache della crisi

 

Ci piacerebbe dover commentare soltanto notizie positive ma purtroppo la realtà dei nostri giorni è una realtà di crisi con la quale si convive oramai da quasi 5 anni e con la quale non è ancora chiaro per quanto tempo dovremo convivere. Conoscere il livello di alcuni indicatori finanziari ci serve come ci serve quando ricorriamo al termometro quando siamo malati … non ci cura ma ci fa capire se stiamo procedendo sulla via delle guarigione.
  • Il debito pubblico dell’Italia è stato stimato alle ore 22,00 di oggi in 2.057.265 milioni di €
  • Lo spread BTP Italia/BUND 10 Anni alle 17,00 di oggi ha toccato quota 290,37 (è  diminuito!)
  • L’indice MIB ha chiuso oggi a + 2,28 %
I lavoratori del pubblico impiego, a nostro modo di vedere, hanno degli oneri in più rispetto al resto dei cittadini italiani perchè attraverso il loro lavoro possono contribuire a favorire le condizioni per una rivitalizzazione del tessuto produttivo e per efficiente sostegno al welfare. Attraverso il nostro lavoro possiamo contribuire, direttamente o indirettamente, affinchè gli episodi che segnaliamo in questa rubrica non avvengano. Proviamo a fare la nostra parte!
  1. Grecia, il parlamento approva 25 mila licenziamenti nello Stato
  2. L’amministratore delegato Cigarini: «A un giovane il mio posto e stipendio per un mese»
  3. Liceo linguistico, appello alla Regione.  A rischio 1.800 studenti e 200 docenti
  4. Sigarette elettroniche, una tassa del 58,5% per evitare tagli alla polizia penitenziaria … e la spiegazione quale è? Sono nocive?
  5. Crisi editoria, Domus chiude tre giornali: Meridiani, Volare e Quattroruotine  … ma siamo sicuri che abbiano dato un contributo alla crescita culturale del Paese? Per alcune attività il mercato è il miglior selettore!
  6. Carrozza: “15mila docenti a settembre. Meno ingressi per la legge Fornero”  … una boccata di ossigeno!
  7. Vendere casa oggi: ci vogliono 8 mesi e mezzo ma solo con realismo sui prezzi  … che le case costassero un “tantino” troppo non sfuggiva a nessuno … ma ci si indebitava lo stesso … e ora?
  8. Indennità e ferie ridotte per i dipendenti della Camera  … ma allora la crisi è seria!
  9. Vertice di maggioranza su Imu e Iva Tutto rinviato alla fine di agosto  … abiamo la sensazione che si tiri a campare, e voi?
  10. De Lisi si dimette da consulente della presidenza dell’Ars  … segno dei tempi o della crisi?
  11. «Dagli automobilisti il 17% delle entrate fiscali»  … mi sento un animale da mungere!