Il sindacato si agita … e che è successo?, del 07.11.2013, giovedì

7 novembre 2013 in Post ad hoc

Dopo una lunga fase di riflessione il sindacato è esploso.

C’è chi ha già indetto sit-in di protesta (con permesso per assemblea sindacale?) e chi accusa i sindacati autonomi di aver voluto tirare troppo la corda.

Morale della favola, siamo al 7 novembre e ancora di risorse del FAMP non si vede traccia.

Mi piacerebbe capire anche che fine faranno i soldi accantonati (si fa per dire) per i progetti obiettivo estrapolati a monte a favore di diversi dipartimenti … materialmente non c’è più il tempo per utilizzare tutte le risorse a disposizione (tranne che non si applichi una maggiorazione del 200% della remunerazione dell’ora di straordinario e che non si tengano aperti gli uffici di sabato e domenica … anche nel periodo natalizio … un modo per sviluppare il senso di appartenenza!).

Ma, a questo punto, non sarebbe meglio rimetterli sul piano di lavoro e distribuirli tra tutti i dipendenti?

Se il comparto non dirigenziale piange quello dirigenziale non è da meno.

Ancora non si ha notizia della contrattualizzazione dei dirigenti di tanti dipartimenti e a quelli che un contratto ce l’hanno sembra che verrà bloccata l’indennità fino a data da destinarsi.

Non c’è che dire … ci aspetta un magnifico Natale … ma non è che qualcuno ha pensato bene di farci fare la parte del tacchino per il pranzo di Natale? 50 milioni di € di Famp del comparto e una trentina di milioni di € per i contratti della dirigenza fanno nel complesso 80 milioni circa … chissà cosa ci farebbe (o ci farà) “l’animalista” che non vuole fare macelleria sociale!

Perchè il sindacato del comparto si sta svegliando soltanto adesso?

Perchè il sindacato della dirigenza continua a dormire sonni tranquilli?

Ma nel 2014 sarà tutto diverso … scadono i contratti di tanti dirigenti generali … e il sindacato ci stupirà con effetti speciali … persi i precari (per come sono messe le cose ci vorrà un miracolo!) forse si dedicheranno ai dipendenti di ruolo … sempre che siano rimasti iscritti dopo tanta trascuratezza!

Condividi