Perchè il dott.Marino continui il suo lavoro per la Sicilia

29 marzo 2014 in Post ad hoc

 

Perchè il dott.Marino continui il suo lavoro per la Sicilia

Prima che il dott.Nicolò Marino venisse chiamato a far parte del Governo della Regione Siciliana non lo conoscevamo. In circa 14 mesi di governo abbiamo avuto modo di conoscere e apprezzare il suo lavoro. Lo abbiamo conosciuto personalmente per aver accettato di incontrarci nell’ambito di un ciclo di incontri promosso dalla nostra Associazione dal titolo “Quale Regione per quale Sicilia” nell’ambito del quale ci ha mostrato con quanta passione sta assolvendo al suo incarico e quante iniziative ha messo in campo in un settore delicatissimo come quello dell’Assessorato di cui ha la responsabilità. Abbiamo apprezzato la sua considerazione nei confronti dei funzionari dell’Amministrazione regionale che lo stanno affiancando nel suo lavoro e abbiamo apprezzato come ha difeso il suo dirigente generale, dott. Maurizio Pirillo, in un frangente in cui da più parti se ne chiedeva, strumentalmente, la defenestrazione.

Dopo soli 14 mesi assistere allo stesso spettacolo che la politica ha dato di se durante l’esperienza governativa Lombardo è sconcertante, ma ancora più sconcertante è leggere le pagelle che un presidente da ai suoi assessori. Pagelle che ne promuovono inspiegabilmente alcune e ne bocciano altri la cui sorte viene affidata alla eventuale sponsorizzazione da parte di una delle forze politiche che sostengono il governo.

Che il presidente della Regione possa rivedere la sua posizione sul dott. Marino, alla luce dei contenuti delle interviste che il presidente ha rilasciato, ci sembra estremamente improbabile, ma la nostra Associazione non può che andarsi a unire alle tante altre organizzazioni e forze politiche che si sono schierate al fianco del dott. Marino affinchè possa continuare la sua importante opera in un settore estremamente delicato e sul quale gravitano troppi e indicibili interessi per i quali una figura come la sua non può che essere considerata una garanzia.

Avendo conosciuto il dott. Marino ci ha stupito che sia stato chiamato a far parte di questo Governo, ma lo stupore sarebbe ancora più grande se un Governo “rivoluzionario” e improntato “alla lotta alla mafia e alla illegalità” ora se ne privasse.

Per quanto ci riguarda non possiamo che ringraziare il dott. Marino per quello che fino a oggi ha fatto e che speriamo possa continuare a fare.

Paolo Luparello

nella qualità di Presidente dell’Associazione “Perchè no…qualcosa si muove” (www.perchenosicilia.org)

crocettalombardo

Condividi